Comune di Trieste

Ubriaco sfreccia per le vie: inseguito e fermato da operatore fuori servizio della PL

Movimentato episodio ieri pomeriggio (4 marzo) quando un operatore della Polizia Locale fuori servizio, ha notato un comportamento molto pericoloso di un’autovettura che, in fase di ripartenza dal semaforo posto tra viale Campi Elisi e via Alberti, ripartiva tutta velocità sgommando.

L’ispettore a bordo del suo motociclo iniziava a inseguire l’autovettura, un’Alfa Romeo di colore grigio chiaro, che continuava la marcia in modo pericoloso, scodando più volte, sorpassando due motocicli impegnati entrambi in una manovra di svolta, mettendo in atto manovre rischiose, per la propria e altrui incolumità.

L’operatore seguiva il veicolo che continuava la sua corsa a velocità elevata lungo la via D’Alviano, cercando di non perdere le sue tracce e chiedendo l’ausilio a una pattuglia di colleghi impegnati poco distante in un controllo di polizia stradale; il veicolo rischiava un ulteriore incidente, impegnando l’incrocio di via Svevo con il semaforo rosso.

I colleghi del Nucleo Tecnologie Stradali allertati si mettevano anche loro all’inseguimento del veicolo, avvisando altre pattuglie presenti in zona; l’inseguimento procedeva lungo la via Valmaura fino a quando all’altezzza di via dei Macelli ove personale del Reparto Motorizzato riusciva a fermare l’autovettura.

A bordo del veicolo si trovavano due uomini, il conducente C. C. J. A. di 27 anni e U. G. di 30 anni, entrambi in uno stato di ebbrezza alcolica evidente e con atteggiamenti particolarmente aggressivi nei confronti degli operatori di Polizia Locale.

Entrambi gli uomini non indossavano la mascherina di protezion antiCovid, nonostante i ripetuti inviti a farlo; il conducente veniva immediatemente sottoposto alla prova dell’alcoltest che dava esito positivo con valori pari a 2,28 gl/l (quasi cinque volte superiore al tasso consentito).

Entrambi venivano portati presso la caserma S. Sebastiano di via Revoltella per gli accertamenti di rito dove venivano sanzionati per ubriachezza manifesta1 e per per omesso uso della mascherina2. Al conducente veniva ritirata la patente ai fini della sospensione con sequestro dell’autovettura finalizzato alla confisca3.

Nel frattempo una pattuglia del Nucleo Infortunistica stradale provvedeva al rilievo di un precedente incidente stradale provocato dai due.

1Codice penale art. 688 (depenalizzato)

2DPCM dd. 14.1.21

3Codice della Strada art. 186c. 2 lett. C e 186 2 bis in base al tasso alcolico varia l’ammenda e la sospensione della patente; con tasso superiore al 1,5 g/l sequestro dei veicolo di propriietà ai fini della confisca. In ogni caso 10 punti in meno.

Agente Gianna

Pagina Facebook ufficiale
della Polizia Locale di Trieste

Contatore incidenti stradali

Rilevati dalla Polizia Locale
dal 1° gennaio al 30 giugno 2024
Incidenti totali
0
soli danni materiali
0
con feriti
0
mortali
0

Ultime notizie

Ultimi avvisi

Condividi

Skip to content